«Raperonzolo butta i tuoi capelli che per salire mi servo di quelli!»: C’è una fanciulla un principe, una strega e una torre altissima, il principe si innamora della bella fanciulla dai lunghi capelli e cerca di salvarla… Raperonzolo presenta tutti i temi e le figure cardine del suo genere, una fanciulla perduta, la residenza nascosta nel bosco, gli animali della foresta e la strega cattiva.
  E Jekolab, nel segno dell’unione tra tradizione e innovazione, attinge da una delle più classiche delle storie per realizzare un’altra fiaba interattiva supervisionata dalla Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Torino.

 

 

 

rapunzel

Anche per questa fiaba JekoLab unisce gioco e intrattenimento rendendo vive le scene e consentendo ai piccoli utenti di interagire con i personaggi della storia. Ed ecco che allora è possibile comporre delle melodie con un buffo pentagramma per poi poterle riascoltare, oppure giocare con i capelli di Raperonzolo modificandole la pettinatura con un semplice tocco… e se dapprima le bionde chiome sono sciolte sulle spalle, sfiorando lo schermo Raperonzolo è pettinata come la Principessa Laila di Guerre stellari oppure come una perfetta tirolese, con tanto di trecce e fiocchetti. Ma in ogni fiaba che si rispetti ci sono anche i guai, ci sono i buoni e i cattivi, ed ecco allora la nostra strega molto cattiva ma anche molto sfortunata, basti pensare alla fine che fa… (ma questo non lo sveliamo altrimenti che sorpresa è?). È una strega moderna che veste con “colori moda” e indossa una parure di gioielli, è potente ma anche chiassosa e maliziosa… Jekolab dunque continua a raccontare un mucchio di storie, storie classiche ma con uno sguardo al moderno e a tutto il valore aggiunto di una tecnologia ben progettata, e sceglie di farlo ancora una volta attraverso le fiabe perché queste soddisfano, sotto la veste del meraviglioso, i bisogni interiori e profondi che sono comuni a bambini ed adulti. Il bisogno di conoscere il mondo, la vita, ma anche se stessi.

 

App supervisionata e certificata dalla Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Torino – Cattedra di Tecnologie dell’istruzione e dell’apprendimento

… perchè giocare è una cosa seria e imparare può essere divertente

  Caratteristiche:

  • Semplicità nell’uso

  • Grafica originale in alta definizione iPad

  • Coordinazione occhio – mano

  • Capacita di ascolto e comprensione

  • Background musicale e suoni selezionati per garantire una forte immersione nell’universo interattivo

  • Lingue Italiano / inglese / francese

  • Help di supporto all’interazione

  • Possibilità di attivare / disattivare lo speakeraggio